Archivi categoria: PIXEL MUSEUM

CRONISTORIA DELL’ ENTERTEINMENT ELETTRONICO,DEI TITOLI CHE HANNO FATTO STORIA E DI QUELLI CHE NON L`HANNO FATTA, DEI LORO CREATORI E DELLE LORO CREATURE, DEL MITO DEL GIOCO ELETTRONICO, LE STORIE DI CHI HA “RIPROGRAMMATO” IL MODO DI INTENDERE L’INTRATTENIMENTO.

digital-bros-game-academy

Digital Bros Game Academy: A Scuola di Videogames

Il vostro sogno è lavorare nel campo della progettazione di Videogiochi? Volete formarvi professionalmente per poter mettere la vostra creatività al servizio di un industria in forte crescita e divertente, come quella dei Videogames?

Allora Digital Bros Game Academy, è assolutamente la scuola di formazione che stavate cercando, Continua la lettura di Digital Bros Game Academy: A Scuola di Videogames

INSERTCOIN

C'è una generazione che ha cavalcato l'evoluzione dell'unico "media interattivo" che sia stato in grado di unire il gioco alle altre arti, al cinema alla musica all'illustrazione, alla narrazione, alle emozioni. INSERTCOIN è quella generazione. È vuole raccontarla a tutti.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookGoogle PlusYouTube

NEOLUDICA INSIDE VIDEOGAME: Videogames e Arte contemporanea insieme a Venezia

Qual’è il rapporto fra Videogames ed Arte contemporanea? Quali sono i processi creativi ed artistici che permettono lo sviluppo di un videogioco oggi? Quali i percorsi formativi più interessanti nel panorama italiano, per intraprendere una carriera professionale in ambito Videoludico? E sopratutto: a cosa diavolo serviva” il pollo di gomma con la carrucola al centro” in Monkey Island? Continua la lettura di NEOLUDICA INSIDE VIDEOGAME: Videogames e Arte contemporanea insieme a Venezia

INSERTCOIN

C'è una generazione che ha cavalcato l'evoluzione dell'unico "media interattivo" che sia stato in grado di unire il gioco alle altre arti, al cinema alla musica all'illustrazione, alla narrazione, alle emozioni. INSERTCOIN è quella generazione. È vuole raccontarla a tutti.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookGoogle PlusYouTube

winners_don__t_use_drugs___wide_vrsn_by_keirtanaka-d5nxbg9

CAPODANNO 2015: Sex, Drugs and Videogames

Il titolo non c’entra nulla, ci piaceva ricordare il disclaimer che appariva in diversi giochi coin-op negli anni 90, che ci ricordava che usare droghe non era una cosa poi cosi figa, ma queste sono questioni oggettive e personali, piuttosto Continua la lettura di CAPODANNO 2015: Sex, Drugs and Videogames

INSERTCOIN

C'è una generazione che ha cavalcato l'evoluzione dell'unico "media interattivo" che sia stato in grado di unire il gioco alle altre arti, al cinema alla musica all'illustrazione, alla narrazione, alle emozioni. INSERTCOIN è quella generazione. È vuole raccontarla a tutti.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookGoogle PlusYouTube

130404_ETatari2600

E.T. ATARI e AREA 51: Una faccenda insabbiata.

 

Quello che trovate a fondo pagina è il videoclip della band Wintergreen, sul brano “When I wake Up”. Il videoclip in questione ha come soggetto della sua sceneggiatura, il videogame di E.T. L’Extraterrestre, che venne sviluppato dalla ATARI nel 1982… e la sua sabbiosa storia.

Non molti sanno  che la nota pellicola culto anni 80 del regista Steven Spielberg, ispirò gli sviluppatori della ATARI a produrre un videogioco per sistemi di gioco domestici Atari 2600, sulla scia del successo del film.Nel luglio del 1982 quindi, ATARI e Spielberg si accordarono per lo sviluppo del gioco di E.T. promettendo di farlo uscire sul mercato in tempo per il periodo natalizio.

Spielberg e lo sviluppatore Howard Scott Warshaw felici prima del disastro.

La promessa fu mantenuta quindi, più di 5 milioni di copie del gioco di E.T. erano pronte per finire sotto gli alberi di natale di tutti i ragazzini americani e nelle loro console ATARI. Il tempo di sviluppo del gioco fu davvero breve, solo 5 settimane, ed il risultato fu devastante: Il gioco era dotato di una grafica  pessima e di giocabilità inesistente, che lo portarono ad essere definito, “fra i giochi più brutti mai prodotti per ATARI” .

Quello verde è E.T.
Quello verde è E.T.
Quello verde è E.T.

La leggenda narra che 5 milioni di cartucce del gioco invendute, siano state sepolte in una zona non meglio identificata nel deserto del NewMexico, e che tutt’ora siano ancora li, insabbiate.

Cartuccia del gioco E.T. per ATARI 2600

I più arditi teorizzano di “cartucce Aliene” sepolte nei pressi dell’ area 51, di teorie complottistiche fra ATARI, governo degli stati uniti d’america e Steven Spielberg…  ma chi può dirlo davvero, chi può conoscere la verità?  (forse il commercialista di ATARI INC. del 1982,  lui può)

?

The truth is out there, better…   The truth is buried there!!!

 

INSERTCOIN

C'è una generazione che ha cavalcato l'evoluzione dell'unico "media interattivo" che sia stato in grado di unire il gioco alle altre arti, al cinema alla musica all'illustrazione, alla narrazione, alle emozioni. INSERTCOIN è quella generazione. È vuole raccontarla a tutti.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookGoogle PlusYouTube

VIGAMUS

VIGAMUS: Il museo di videogiochi dell’epoca Romana

Il 20 ottobre 2012, VIGAMUS: The Video Game Museum of Rome (il museo di videogiochi di Roma) ha aperto i battenti al pubblico (circa 1600 visitatori nelle due prime giornate di apertura)  dando cosi il via alla su personale “partita” e sfida: diffondere a tutti la cultura del videogioco ed informatizzare sulla storia del “media” videogame, divertendo ed appasionando i suoi visitatori. Il VIGAMUS è un progetto nato dalla mente del direttore Marco Accordi Rickards, giornalista di settore da quasi due decadi, fondatore di alcune importanti riviste di videogiochi italiane (Game Republic,Game Pro) che dichiara di aver inseguito questo progetto per circa quattro anni. 63 pannelli illustrati in italiano e in inglese, pareti giganti dedicate ai cult del passato, oltre 150 pezzi originali in esposizione tra console e giochi d’epoca, sono le “componenti” principali di questo nuovo museo permanente della città eterna, che inoltre ospiterà periodicamente, eventi speciali dedicati al mondo dell’intrattenimento elettronico.

INSERTCOIN ha realizzato uno speciale dedicato al VIGAMUS, per darvi un assaggio di quello che potrete vedere visitandolo.

Insert coin and visit it…

 

 

INSERTCOIN

C'è una generazione che ha cavalcato l'evoluzione dell'unico "media interattivo" che sia stato in grado di unire il gioco alle altre arti, al cinema alla musica all'illustrazione, alla narrazione, alle emozioni. INSERTCOIN è quella generazione. È vuole raccontarla a tutti.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookGoogle PlusYouTube